Awakenings

Avevo realizzato il mio sogno più ambito e più ardito, fluttuavo felice nell’attesa del mio imminente appagamento, ero pronta, decisa, estremamente pericolosa: finalmente Marco Travaglio, dotato di un’inedita barba, mi aveva presa tra le sue braccia, spinto in un angolo e sussurrato lussuriosamente all’orecchio che quella sera mi avrebbe aspettato a casa sua.
Era mio, mio, mio, solo mio dopo anni di inascoltate preghiere.

E, stracazzodanorcia, è suonata la sveglia.

8 thoughts on “Awakenings

  1. @pillow: io capisco che Travaglio non sia proprio considerato un sex symbol, ma cazzo! Fabio de Luigi no!!

    (ognuno di noi ha una parte zoccolosa, è giusto così)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s