L’ordinaria contabilità di un anno come un altro

Ciao Blog,
come stai? Sei arrabbiato con me? Sono una pessima compagna, lo so; quest’anno mi sono persino dimenticata di farti gli auguri per il nostro quarto anniversario. Nemmeno un mazzo di fiori o una cena romantica mi sono inventata. Siamo oramai due vecchi amanti che cercano calore l’uno nell’altra quando fuori il freddo diventa più pungente, quando il mondo attorno sembra mostrare la sua faccia più paurosa o quando l’anno finisce e ci si guarda indietro tenendo tra le mani i registri del dare e dell’avere.
Io poi che non ho fatto nemmeno ragioneria.
Figuriamoci che capisco di debiti e crediti.
Però pensavo che è buffo che nella contabilità quello che devi avere lo si scriva nella colonna del dare e quello che devi dare, invece, nella colonna dell’avere. O una roba del genere, l’ho detto che non ci capisco niente.
Poca ragioneria e molta filosofia, insomma, come se anche i numeri fossero lì a ricordarci che dare e avere non hanno mai un confine preciso, la vita ha la sfumatura alta.
Il 2010 si è preso la mia voglia di lottare, la speranza di avere una vita migliore, la forza di cambiare le cose, affermare la mia identità e cambiare me stessa, di sentirmi finalmente adeguata all’esistenza. Un conto in rosso.
Il 2010 però mi ha anche dato strade, mi ha dato treni, aerei, mi ha dato volti prima sconosciuti che sono diventati amici, mi ha dato un posto per condividere le frustrazioni, abbracci caldi e baci di quelli che si danno ad occhi chiusi.
Mi ha dato piccoli semi che sono ancora sepolti sotto la neve, ma che forse avranno il tempo di sbocciare.

8 thoughts on “L’ordinaria contabilità di un anno come un altro

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s